banner 1milione di letture

Media.Edu

 

E' urgente e necessario cogliere ogni occasione per fornire ai ragazzini, insieme ai loro genitori, una lettura critica dei progetti artistici che tanto li affascinano, ma che offrono una visione della vita e delle relazioni antitetica rispetto a quanto si insegna.

“21 come lettere nell’alfabeto, 21 il giorno di Dicembre che son nato, 21 se li sommi è perfetto consumo, 21 come le canne che fumo. Si te piac ‘o sound te piac ‘a Ganjaa” [se ti piace questa musica, ti piace la marijuana].

Il 5% degli adolescenti italiani soffre di dipendenza da Internet,  generata dagli smartphone-tablet e dall'esposizione precoce alla rete e ai suoi prodotti. Si stanno esponendo a questa nuova dipendenza anche i bambini in "ciuccio e pannolino"?

In attesa del volo, passo due ore vicino a un bambino in ciuccio e pannolino con in mano lo smartphone di mamma: gli occhi incollati allo schermo, muove le piccolissime dita per non so quale operazione touch.

L'Hip-Hop tutto sesso e droga non va bene per i bambini: anche J-AX dice che dovrà dare spiegazioni a suo figlio per quello che ha scritto.  Domanda: chi darà spiegazioni ai figli degli altri?

Non sono un fan di J-Ax anche se alcune sue canzoni sono musicalmente carine e fanno muovere per bene; neppure mi permetterei di dare un giudizio sulla persona che mi è pure umanamente simpatica.

BALENA.jpg

Lo smartphone sta diventando strumento di iniziazione dei giovanissimi alla vita adulta, nonché di accettazione nel gruppo dei pari: in realtà è un'estensione mediale da usare sotto la guida di adulti educanti. Altrimenti...

A svegliare dal torpore genitori, insegnanti ed educatori ci hanno pensato Le Iene con un servizio su Balena Blu, il web-game che pare abbia portato al suicidio oltre 150 adolescenti, guidati al tragico gesto attraverso 50 prove.

figli2020.jpg

Se si vuole ancora educare nell'era digitale occorre affrontare di petto quanto le web-star stanno raccontando ai più piccoli in tema di droga, alcol e sesso precoce. 

Dobbiamo lanciare l'anno prossimo un grande progetto di educazione civica digitale che coinvolga le istituzioni, il ministero, le aziende, i social media, rivolto al mondo della scuola”.

mor2020.jpg

La musica, lo spettacolo ed il divertimento non sono degli accessori, ma parte integrante dei percorsi educativi alla fede: è, questo, un principio da non dimenticare quando si organizzano eventi ecclesiali.

Non ce l’ho con Moreno anche se non sono un suo fan; non voglio fargli la morale, anche se non condivido diverse sue scelte; neppure è mia intenzione dare un giudizio sulla persona, anche se parto dalla sua storia.

L'omicidio di Alatri è purtroppo maturato in un ambiente sociale con un evidente substrato di violenza diffusa, che, dopo la tragedia, si è resa protagonista anche nella rete con messaggi agghiaccianti.

Sono otto gli indagati per l’omicidio di Emanuele Morganti, morto dopo una selvaggia aggressione fuori dal Mirò, una discoteca di Alatri in provincia di Frosinone.

Fam1.jpg

Quando le donne del Family Day vengono offese, perché nessuno si sente in dovere di spendere una parola per loro? Oppure dobbiamo pensare che esistono donne di seria A e donne di serie B?

Il fatto è noto: nella rubrica “Parliamone Sabato” del programma Rai “La vita in diretta” condotto da Paola Perego, si è parlato dei motivi per cui scegliere una fidanzata dell'Est.

Bul2020.jpg

Esiste un bullismo femminile meno fisico e più psicologico di quello maschile, fatto di pettegolezzi e paroline all'orecchio; le bulle però non fanno altro che applicare canoni comportamentali socialmente vincenti e condivisi dal mondo adulto.

Il bullismo delle adolescenti è di norma meno fisico e più psicologico: pettegolezzi, paroline all’orecchio, occhiatine, risatine e, persino, calunnie emarginano la vittima.

rigo2020.jpg

Il linguaggio dell’educazione sta subendo un cambio di paradigma: parole solide come méta e identità, sono state sostituite da parole liquide come percorso e fragilità, quasi che tra loro fossero incompatibili.

Nonostante si parli sempre più spesso di educazione, la fuga degli adolescenti dalle comunità cristiane dopo la Cresima è in costante aumento.

sremo2020.jpg

I figli dei Talent portano canzoni preconfezionate e si sente. Quella vincitrice è destinata ad avere molti emulatori, soprattutto per la coreografia. 

“Ha vinto la canzone dello scimmione”. È, questo, un passaggio del dialogo tra alcune signore un po’ attempate che stamattina si stavano incontrando per il cappuccio&brioche domenicale.

 

 

MEDIA EDU
POLIS
ECCLESIA
FORMAZIONE

 

Iscriviti alla newsletter