banner 1milione di letture

Media.Edu

incroma.jpgOgni sabato, ogni maledetto sabato sera facciamo la conta dei giovani morti sulle strade: finiscono nella cronaca locale, ma questo episodio no, perché ha protagonista il figlio di un personaggio conosciuto.

Billie.jpg

Con questo progetto, l’élite musicale globale ha fatto un passo in avanti, poiché i prodotti per giovanissimi che a vario titolo flirtano con droga e alcol, sesso in tutte le sue fluide sfumature, divertimento in tutte le sue orgiastiche variabili hanno saturato il mercato.

Per chi ha minimamente a cuore il bene o anche soltanto il benessere psicofisico dei più piccoli, il mondo artistico che andremo a visitare risulterà di difficile accettazione.

bambine2.jpg

L'elemento unificante delle pop-star di importanza planetaria è l'atteggiamento sessualmente provocante e provocatorio, che sta favorendo una rieducazione di massa, soprattutto delle bambine, ad una visione pornografica della vita propria e altrui. 

«Sulla polemica Fabio Volo e Ariana Grande  - Aggiornamento del 21.09.2019». Fabio Volo, pur con parole non condivisibili nel tono, solleva una questione reale.

2019-07-12.jpg

Nello stesso tempo e nello stesso spazio, i giovanissimi ricevono indicazioni antitetiche su come vivere la vita da chi incontrano personalmente e da chi incontrano medialmente, senza che i primi si accorgano della dirompente importanza dei secondi.

«Ama il prossimo tuo, ma puoi vendicarti se ti fa un torto. Costruisci relazioni equilibrate e sane, ma per stare nel gruppo puoi prendere metanfetamine e fumare marijuana. Rispetta tutti, ma se ti va puoi insultare le donne.

Le comunità cristiane non possono più ignorare come i giovanissimi non solo spendono il loro tempo libero, ma come sono spinti a credere che si debba spendere.

«A scuola d'illegalità: ragazzo morto al Rave Party dell'Università "La Sapienza": si poteva e doveva salvare - Aggiornamento del 25.06.2019». Il Rave Party è una festa illegale. 

 gen1.jpg

 

Nelle famiglie non ce la si passa bene quando si accetta che gli adolescenti possano vivere divertendosi secondo i modelli mediali che propugnano la libertà assoluta da ogni regola, in particolare in tema di soldi, sesso, alcol e fumo. 

In molte famiglie con adolescenti pare che non ce la si passi molto bene: e non parlo di quella piccola conflittualità che da sempre caratterizza la convivenza di generazioni diverse sotto lo stesso tetto.

 

Un ragionamento educativo a partire dal caso di due artiste musicali molto famose e dalle forti tinte erotiche, che sono state invitate a visitare i loro piccoli fans nei reparti pediatrici dell'ospedale di Bologna (Elettra Lamborghini) e di Atlanta (Cardi B).

Il 26 maggio scorso, su iniziativa di un’associazione per i bambini ospedalizzati, Elettra Lamborghini, cantante e coach di The Voice, è stata invitata ad incontrare i suoi piccoli fans.

Tik Tok è un'applicazione da smartphone dove le giovanissime hanno la possibilità di caricare i loro video musicali, troppo spesso esibendosi con testi, vestiti ed atteggiamenti totalmente inadatti all'età; così facendo, si espongono allo sguardo di tutti.

È possibile che una 17enne faccia video musicali tanto erotici da essere ripubblicata su un sito di pornografia online? La risposta è sì.

Sfera Ebbasta e Achille Lauro hanno provocato molta indignazione popolare adulta in favore di telecamera. Nessuna critica arriva invece a Chadia Rodriguez, che canta le stesse cose dei due artisti Trap finiti nell'occhio del ciclone. 

La tragedia della discoteca di Corinaldo dello scorso dicembre è stata un pugno allo stomaco di un mondo adulto che abbandona troppo spesso i più piccoli sulle autostrade digitali in compagnia dei loro idoli da cellulare.

 

"Rolls-Royce” è il nome gergale di una pastiglia rosa di forma rettangolare, acquistabile online; come rileva il test eseguito dalla DIB+ di Basilea, contiene circa 200 mg di MDMA, vale a dire tra le 3 e le 6 pastiglie di ecstasy.

Ricordate la discoteca di Corinaldo? I suoi sei morti, cinque adolescenti e una mamma, in attesa di Sfera Ebbasta? E lo scandalo per i testi di quel cantante? E la denuncia per istigazione all’uso di sostanze stupefacenti?

Dopo la tragedia di Corinaldo, tacere diventa connivenza: eppure, negli smartphone dei più piccoli, continua a girare la stessa musica, che sta distorcendo la formazione delle loro coscienze, con grave danno per la tenuta stessa della società.

La tragedia della discoteca La Lanterna Azzurra di Corinaldo, con il suo gravoso carico di morti e feriti, ha acceso un lungo, articolato ed a volte confuso dibattito mediatico che ha riguardato diversi aspetti.

 

 

MEDIA EDU
POLIS
ECCLESIA
FORMAZIONE

 

Iscriviti alla newsletter