banner ringraziamento 1200000 lettori

Editoriali [approfondimenti]

Ai ragazzi e alle ragazze che rientrano nel recinto parrocchiale al termine delle vacanze estive, abbiamo il coraggio di chiedere come hanno riempito i mesi dedicati all’otium? Non per condannare, ma per partire dal loro vissuto concreto.

L’83% dei ragazzi e delle ragazze fa regolarmente abbuffate alcoliche, chiamate scientificamente “Heavy Episodic Drinking" (HED), letteralmente "pesanti bevute episodiche".

In maniera esplicita, senza peli sulla lingua e per il loro stesso bene, dobbiamo ricordare agli adolescenti che chiedere o mandare "qualcosa di sexy" per dare o ottenere il passaporto di ammissione al gruppo, è espressione della cultura prostitutiva.


Durante la Messa nel cortile di un oratorio italiano, delle animatrici 13enni se la raccontano sottovoce sedute un po’ in disparte, nello spazio aperto; la posizione ravvicinata mi permette di vedere cosa stanno facendo.

 

E' urgente e necessario cogliere ogni occasione per fornire ai ragazzini, insieme ai loro genitori, una lettura critica dei progetti artistici che tanto li affascinano, ma che offrono una visione della vita e delle relazioni antitetica rispetto a quanto si insegna.

“21 come lettere nell’alfabeto, 21 il giorno di Dicembre che son nato, 21 se li sommi è perfetto consumo, 21 come le canne che fumo. Si te piac ‘o sound te piac ‘a Ganjaa” [se ti piace questa musica, ti piace la marijuana].

 

 

EDITORIALI
SOCIAL NOTES
PILLOLE
CONFERENZE

 

Iscriviti alla newsletter