rspd.png

«Come parlare di pace, quando si costringono le popolazioni a fuggire, si dà la caccia agli uomini e se ne incendiano le abitazioni?

Quando il cielo è squassato dal boato della guerra, quando sulle case echeggia il sibilo dei proiettili e il fuoco distruttore delle bombe divora città e villaggi? Basta con il sangue dell'uomo crudelmente versato! Quando si spezzerà la diabolica spirale delle vendette e degli assurdi conflitti fratricidi?»

«Penso a chi è ucciso, a chi resta senza casa, a chi è strappato ai suoi familiari, a chi è costretto a fuggire lontano. Si mobiliti la solidarietà di tutti, perché tornino finalmente a parlare la fratellanza e la pace! E come rimanere insensibili di fronte alla fiumana dolente di uomini e donne del Kosovo, che bussano alle nostre porte implorando aiuto». [Fonte: Vatican News]

Queste le parole di Giovanni Paolo II, pronunciate durante la Pasqua 1999. La risposta è nelle sue mani, nella foto che ho scelto oggi per il Block Notes. 

 

mb5.png

Copyright

 

 

 

 

Femed1
POLISSML1122
Blknts222
LIFESML1122
FORMAZIONE222
NEWSLSML11