cvl3.png

Eccomi di nuovo a Castelverde alle porte di Cremona per la terza tappa del percorso di formazione per genitori e formatori dal titolo 'Liberi di essere (famiglia)'.

Partendo dall'inserimento del processo educativo nell'ipermedialità, dal fatto che gli smartphone sono soggetti educanti e non oggetti, si analizzano le macrotendenze entro le quali si deve educare nel tempo che ci è dato: 1) la crisi dell'adulto; 2) la ritirata del moderati; 3) l'uniformità delle idee; 4) la fluidità identitaria; 5) l''attacco' di mercato alla generazione Alfa. In queste macrotendenze si inseriscono alcune questioni da attenzionare per essere famiglia, tra cui il fenomeno della associazione divertimento-sostanze, la sessualizzazione precoce, la violenza crescente.

Un grazie particolare va a don Matteo Bottesini che ha voluto programmare questo importante ciclo di conferenze, che ha aiutato anche me a fare ordine nel continuo mutare dell'ambiente comunicativo che, giocoforza, influsice sulle e nelle relazioni educanti.

mb5.pngCopyright

 

 

Femed1
POLISSML1122
Blknts222
LIFESML1122
FORMAZIONE222
NEWSLSML11